Misure ambientali

Parallelamente al progetto sono stati attuati vari interventi di compensazione, allo scopo di ripristinare il continuum fluviale e garantire la protezione di Monguelfo dalle inondazioni.

Così, nell’area dell’opera di presa è stata realizzata una scala, che consente la risalita della fauna ittica. Inoltre, sono state ripristinate due opere di presa esistenti. All’altezza della nuova centrale E-Werk Graf, la Rienza è stata abbassata al livello originario, così da consentire la costruzione del nuovo ponte in legno privo di scale. Ulteriori interventi limnologici hanno, quindi, completato la rivalutazione dell’alveo fluviale.

Per la protezione dalle inondazioni, al di sopra dell’opera di presa è stata realizzata una diga di contenimento, tarata su una proiezione di 300 anni. Inoltre, in collaborazione con i comuni di Monguelfo-Tesido sono state introdotte ulteriori misure di compensazione, come il rinnovamento della rete tubaria per l’acqua potabile e per le acque reflue. Infine, la passerella lungo l’area della ex caserma è stata ceduta al comune.